Questo articolo contiene collegamenti a prodotti o servizi di uno o più dei nostri inserzionisti o partner. Potremmo ricevere una commissione quando clicchi o effettui un acquisto utilizzando il nostro sito. Scopri di più su come guadagniamo.

Cosa sono gli NFT? Una guida per principianti

Gli NFT stanno invadendo un numero crescente di mercati, dalla musica all'arte fino al settore immobiliare. Ma cosa sono esattamente?

È impossibile negare quanto il mercato delle criptovalute sia cresciuto e maturato a ritmi impressionanti negli ultimi anni. I non-fungible token (NFT) sono una delle tante offerte uniche emerse dall’ecosistema crypto negli ultimi anni. Nel loro significato più elementare, gli NFT possono essere pensati come delle entità crittografiche il cui valore è direttamente legato ad un bene del mondo reale – che sia fisico o digitale. Grazie a questa capacità unica, questi token possono servire da perfetti mezzi di proprietà per cose come arte, musica, oggetti da collezione, ecc.

Disclaimer: Queste informazioni non devono essere interpretate come un’approvazione all’uso delle criptovalute o di uno specifico servizio. Non è una raccomandazione all’investimento.

Per comprendere realmente quanto sia diventato enorme questo mercato negli ultimi mesi, basta guardare a quanto denaro sta girando in questo mondo ancora in evoluzione. Per esempio, alcune stime per difesto suggeriscono che nel solo primo trimestre del 2021, sono stati spesi più di 500 milioni di dollari in NFT.

Alcuni creatori indipendenti sono stati in grado di vendere la propria parte per prezzi incredibilmente alti, trasformandoli in NFT. In Italia, per esempio, il cantautore Morgan ha venduto la proprietà di una sua canzone all’asta per 21 ETH.

Picture not described

Il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha venduto il suo primo tweet per 2,5 milioni di dollari. Fonte: Twitter

Che cos’è un NFT?

Per avere un’idea chiara di cosa rappresenta effettivamente un NFT, possiamo iniziare osservando cosa comporta il concetto di fungibilità. In parole povere, la fungibilità è una qualità di un determinato bene che lo rende facilmente scambiabile per qualcos’altro.

Per esempio, sappiamo che l’euro e il dollaro americano possono essere scambiati per una serie di beni e servizi, poiché queste valute sono estremamente fungibili e note per essere delle riserve di valore monetario. Ciò è vero anche per asset virtuali come il Bitcoin – che può essere scambiato per un vasto numero di valute digitali.

Se diciamo che un bene è non fungibile per progettazione, ciò implica che non può essere facilmente scambiato con qualcos’altro. Per esempio, supponiamo che venga emesso un NFT di un particolare dipinto: questo non può essere sostituito o scambiato con un altro NFT poiché ogni NFT rappresenta un contenuto unico e individuale.

Questo, dunque, è in netto contrasto con il principio di tutte le principali criptovalute come Ether, Litecoin, Bitcoin o Dogecoin dove ogni token è uguale all’altro.

Perché gli NFT?

Una delle caratteristiche più distintive di un NFT, specialmente quando confrontato con un oggetto da collezione fisico come può essere una carta Pokemon o un’opera d’arte rara di Monet, è che ogni NFT ha dei marcatori unici che aiutano a renderli verificabili e facilmente distinguibili dagli altri NFT.

Inoltre, tutti i dati associati a ciascun NFT sono conservati in un registro pubblico, ovvero la blockchain. Di conseguenza, non può mai essere incertezza nello stabilire la proprietà o la provenienza, ovvero da dove ha origine un oggetto. Per esempio, in caso di qualsiasi controversia, l’oggetto può essere ricondotto al legittimo proprietario premendo un semplice pulsante, grazie in larga parte alla natura trasparente e decentralizzata della tecnologia blockchain.

Mentre le normali criptovalute possono essere scambiate reciprociamente l’una con l’altra, lo stesso non è possibile per due NFT. Non possono essere scambiati tra loro perché, anche se possono coesistere all’interno dello stesso ecosistema digitale, hanno al loro interno un insieme di dati unici.

Come comprare NFT

Trova un mercato adatto

Dato che il concetto di NFT è letteralmente esploso a partire dal 2020, recentemente sono sorti numerosi mercati che permettono agli investitori di comprare e vendere queste offerte digitali in modo piuttosto semplice.

A seconda del mercato che scegli, puoi accedere ad una vasta gamma di articoli che vanno dall’arte alla musica e agli oggetti da collezione digitali. E anche i principi di base della maggior parte di queste piattaforme sono praticamente gli stessi, ogni sito Web funziona in modo leggermente diverso.

Crea un conto e deposita

Una volta che hai trovato e scelto la piattaforma di trading ideale, si procede a creare facilmente un conto. L’accesso ai servizi non varia troppo da un mercato all’altro e può essere completato nello spazio di pochi minuti.

Siccome la stragrande maggioranza degli NFT sono sviluppati in cima alla rete Ethereum, di solito vengono scambiati in ETH. Perciò, se una persona ha già un conto presso un exchange di terze parti, può compare token Ether lì e poi inviarli all’indirizzo wallet del mercato di NFT.

Per ulteriori informazioni: Come comprare Ethereum

Effettua un acquisto

Una volta che l’utente ha caricato il suo conto, può facilmente fare delle offerte per ogni NFT che vorrebbe acquistare. Detto ciò, vale la pena ricordare che alcuni mercati funzionano come gli exchange: ovvero, usano il modello dell’offerta più alta e della domanda più basse in relazione agli NFT che hanno diversi token disponibili.

Mercati popolari di NFT

OpenSea

Noto come uno dei più popolari mercati di NFT al mondo oggi, OpenSea consente essenzialmente agli utenti di scambiare una vasta serie di criptovalute per non-fungible token (NFT). Per utilizzare l’ecosistema, gli utenti devono essere in possesso di un wallet di criptovalute web3 come il MetaMask, che permetta loro di interfacciarsi con la piattaforma.

Rarible

Questo è un altro ecosistema di trading popolare che permette agli artisti digitali e ai creatori di contenuti di “emettere e vendere” le loro creazioni personalizzate in modo semplice. Inoltre, il mercato non fa usa di alcun intermediario, consentendo facili transazioni peer to peer.

Binance NFT

Binance NFT è un mercato che aiuterà a riunire artisti, creatori e appassionati di criptovalute da tutto il mondo. Poiché la piattaforma è supportata da uno dei più conosciuti exchange di criptovalute nel mondo, può presentare mostre e collaborazione di prim’ordine fornendo agli utenti un exchange liquido e bassi costi di elaborazione/transazione.

Crypto.com

Questo è un mercato a cui si accede solo su invito, dove gli utenti possono osservare migliaia di oggetti digitali da collezione e i loro non-fungible token. Grazie alle peculiarità della piattaforma, gli utenti possono comprare, vendere o scambiare una vasta gamma di offerte in criptovalute (inclusi gli NFT) in modo semplice come premere un pulsante.

NBA Top Shot

Come suggerisce il nome, NBA Top Shot è un mercato che vende una vasta selezione di collezionabili NBA. Gli oggetti in vendita possono essere pensati come una sorta di raccolta delle figurine dei calciatori, che erano estremamente popolari negli anni ’80 e ’90. Tuttavia, dato queste offerte sono digitali, sono più interattive e quindi hanno la capacità di rappresentare contenuti come azioni salienti di una partita, canestri all’ultimo secondo, schiacciate e altro ancora.

Come creare un NFT

Il procedimento per creare un NFT è relativamente semplice e non richiedere agli utenti di essere in possesso di particolari conoscenze sulle criptovalute. Per iniziare, gli utenti devono decidere quale blockchain vorrebbero utilizzare per emettere i loro NFT.

Sebbene Ethereum sia il leader di mercato di quest’attività, sono aumento le blockchain alternative tra i fan degli NFT. Alcune di queste opzioni includono Binance Smart Chain, TRON e Polkadot.

Il procedimento

  • Per coniare qualsiasi opera d’arte, musica o video NFT sulla blockchain di Ethereum, gli utenti devono avere un wallet Ethereum come MetaMask o Trust Wallet – i quali supportano i token ERC-721 (il token standard NFT basato sulla rete Ethereum). Inoltre, devono possedere una piccola quantità di ETH (intorno agli 80€ o 100$) che servirà per le transazioni.
  • Ora, gli utenti possono scegliere tra una serie di piattaforme incentrate sugli NFT che permetta loro di collegare i wallet e caricare l’immagine (o qualsiasi altro media) da convertire in un NFT. Alcune di queste opzioni includono OpenSea, Rarible e Mintable.
  • In termini di quanto costa emettere un NFT, molte piattaforme addebitano una commissione di gas, la quale potrebbe variare notevolmente a seconda della congestione della rete Ethereum in un determinato momento

Alcuni degli NFT più costosi fino a questo momento

  • Di recente, un investitore ha acquistato una versione digitale del circuito di Montecarlo, parte del gioco F1 Delta Time per 222.000$. Grazie a questo acquisto, il suddetto investitore ora riceve il 5% di tutti i proventi derivanti dalle attività di corsa digitale sul circuito, comprese le tariffe per l’iscrizione.
  • Dragon, un oggetto di collezione CryptoKitty, ha attualmente un prezzo di 600 ETH (che corrisponde a più di un milione di euro).
  • Un altro oggetto collezionabile simile, Alien #2089, che fa parte del mondo CryptoPunk, è stato venduto di recente per 605 ETH.
  • Un collezionabile digitale del campione NBA LeBron James è stato recentemente venduto per 200,000$.
  • Un personaggio che fa parte del gioco basato su NFT Axie Infinity e chiamato Angel, è stato recentemente venduto per 300 ETH.

Picture not described

Un’immagine di “Dragon”, un Crypto Kitty dal valore di circa 600 ETH. Fonte: CryptoKitties

Disclaimer: Le criptovalute sono speculative, complesse e comportano rischi significativi, poiché sono altamente volatili e sensibili alle attività secondarie. Le prestazioni sono imprevedibili e le prestazioni passate non garantiscono prestazioni future. Considera le tue esigenze e chiedi consiglio autonomamente prima di affidarti a queste informazioni. Prima di prendere qualsiasi decisione, è inoltre necessario verificare la natura di qualsiasi prodotto o servizio (compreso il suo status giuridico e i pertinenti requisiti normativi) e consultare i siti web delle autorità di regolamentazione pertinenti. Finder, o l’autore, può avere partecipazioni nelle criptovalute discusse.

More guides on Finder

Go to site