Questo articolo contiene collegamenti a prodotti o servizi di uno o più dei nostri inserzionisti o partner. Potremmo ricevere una commissione quando clicchi o effettui un acquisto utilizzando il nostro sito. Scopri di più su come guadagniamo.

Come donare per aiutare la popolazione Ucraina adesso

Se vuoi dare una mano, ecco un elenco verificato di organizzazioni che accettano donazioni ed altri modi per fornire aiuto.

Con l’avanzamento dell’invasione militare russa in Ucraina, aumenta la necessità di inviare aiuti umanitari al popolo ucraino e ai loro cari. Ci sono diversi modi per aiutare la popolazione dell’Ucraina, anche da lontano. Ecco un elenco di organizzazioni che hanno bisogno di donazioni, oltre ad altre opportunità non finanziarie con cui poter sostenere l’Ucraina in questo momento.

L’invasione militare russa in Ucraina è una situazione in evoluzione. Aggiorneremo questa pagina non appena saranno disponibili nuove informazioni.

Organizzazioni verificate che accettano donazioni per l’Ucraina

Ci sono diverse organizzazioni che accettano donazioni in denaro per aiutare l’Ucraina in questo momento. Purtroppo, in momenti come questi non mancano anche sciacalli che si ingegnano truffe. Per questa ragione, è fondamentale verificare tutte le fonti prima di inviare un contributo. Di seguito, riportiamo un elenco di organizzazioni no-profit che hanno bisogno di aiuto.

Per compilare questo elenco, abbiamo incluso solo enti che soddisfano i 20 criteri standard del Better Business Bureau, tenendo presente quali organizzazioni sono più accessibili alle persone, se i siti sono sicuri e che hanno una reputazione nazionale o globale.
  1. GlobalGiving è un centro di soccorso a guida locale che sostiene progetti in Ucraina atti a sostenere la popolazione bisognosa, con un’attenzione particolare ai più vulnerabili, tra cui i bambini. https://www.globalgiving.org/projects/ukraine-crisis-relief-fund/
  2. Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) assiste coloro che si trovano nelle aree dilaniate dalla guerra e consente a medici ed ingegneri di migliorare le condizioni di vita dei residenti in Ucraina: https://www.icrc.org/en/donate/ukraine-0
  3. People in Need fornisce aiuti umanitari in Ucraina tra cui viveri, rifugi di emergenza, accesso sicuro all’acqua potabile, articoli per l’igiene personale e riscaldamento: https://www.peopleinneed.net/donate/
  4. Save the Children si impegna a sostenere i bambini nelle aree dell’Ucraina devastate dalla guerra difficili da raggiungere: https://support.savethechildren.org/
  5. International Rescue Committee fornisce supporto salvavita ai rifugiati costretti a fuggire dalle loro case: https://www.rescue.org/article/ukraine-russia-crisis-what-happening
  6. Red Cross Ukrainian assiste le persone coinvolte nei conflitti a fuoco: https://redcross.org.ua/en/donate/
  7. Direct Relief fornisce supporto e forniture ad ospedali, ambulanze e presidi medici: https://www.directrelief.org/2022/02/global-update-medical-support-for-afghanistan-syria-ukraine-the-u-s-and-more/

Come effettuare donazioni in criptovalute

Degli enti di beneficenza che abbiamo esaminato, solo uno sostiene apertamente le donazioni in criptovalute: Come Back Alive — una ONG ucraina originariamente lanciata per aiutare i soldati nella guerra del Donbas. Come Back Alive accetta donazioni in Bitcoin.

Bitcoin address: bc1qkd5az2ml7dk5j5h672yhxmhmxe9tuf97j39fm6

Verifica l’address dopo averlo copiato sia sul sito Web di Come Bock Alive che su blockchain.com prima di procedere:

Le transazioni in criptovaluta sono irreversibili, quindi qualsiasi Bitcoin inviato a questo address (o ad un address errato) non potrà essere recuperato.
Data la natura della criptovalute, i truffatori chiedono più comunemente contributi in Bitcoin o alternative. Fai le tue ricerche e verifica tutte le fonti prima di inviare criptovalute a chiunque affermi di accettare fondi per conto di un’organizzazione ucraina.

Ukraine flag

Come posso aiutare se non posso contribuire finanziariamente?

Se in questo momento non sei in grado di donare denaro, ci sono ancora delle cose che puoi fare per aiutare la situazione in Ucraina.

  • Dona il tuo tempo e aiuta ad organizzare raccolte fondi attraverso organizzazioni locali senza scopo di lucro.
  • Partecipa ad una manifestazione per la pace.
  • Incoraggia il tuo datore di lavoro ad offrire servizi di salute mentale ed altro supporto al personale, in particolare ai dipendenti di origine ucraina o che abbiano i propri cari nella zona.
  • Non diffondere disinformazione online. Verifica tutte le fonti delle notizie prima di condividere sui social media.

Ricorda che le azioni militari della Russia non riflettono necessariamente le convinzioni dell’intera popolazione. Evita di usare inutile retorica che stereotipa i russi come gruppo.

Tieniti informato con fonti di notizie affidabili

La disinformazione può essere galoppante in situazioni come questa. Assicurati di accedere a fonti di notizie affidabili riguardanti gli eventi in Ucraina. Tieni presente che queste fonti di notizie sono state attaccate dagli hacker dall’inizio dell’invasione e potrebbero andare offline o diventare inaffidabili in qualsiasi momento.

  • The Kyiv Independent. In qualità di principale mezzo di comunicazione in lingua inglese dell’Ucraina, il Kyiv Independent è sul campo e in prima linea per coprire gli eventi in corso dell’invasione.
  • The New Voice of Ukraine. Disponibile in inglese, ucraino e russo, il The New Voice of Ukraine copre le ultime notizie e pubblica analisi informative sulla situazione.
  • Ukraine World. Ukraine World è un gruppo di giornalisti indipendenti in prima linea che raccolgono filmati amatoriali, pubblicati principalmente sui suoi canali social media dedicati.
  • Kyiv Post. Un mezzo di comunicazione mainstream affiliato con lo Stato, questa fonte è in prima linea nel fornire le ultime notizie del governo e uffici nazionali, rilasciando dichiarazioni di funzionari del ministero e dirigenti militari.

Segui gli account verificati sui social media

Se preferisci accedere alle notizie dai social media, ecco un elenco di account affidabili che segnalano ciò che avviene in Ucraina. Come le fonti delle notizie, molti di questi account social media sono anch’essi sotto attacco degli hacker. Resta vigile quando accedi a qualsiasi informazione online.

  • Stand With Ukraine condivide riepiloghi della situazione in corso e ai modi in cui i follower possono supportare ai cittadini ucraini. Instagram: @withukraine.
  • Svidomi offre aggiornamenti sul conflitto in corso dalla versione inglese di un social media ucraino in quanto condivide post brevi ma frequenti in prima linea. Instagram: @svidomi_eng. Twitter: @Svidomi_en.
  • Ukrainians in Solidarity fornisce informazioni su come i follower possono sostenere i cittadini ucraini. Instagram: @ukrainiansinsolidarity.

Quali azioni sta intraprendendo il governo dell’Italia?

L’Italia si è impegnata ad inviare truppe di 3400 soldati pronti a rafforzare il fianco della Nato e dei suoi alleati.

In aggiunta all’intervento militare, il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato sanzioni contro la Russia, mettendo al bando importazioni ed esportazioni e congelando gli asset di tre istituti bancari.

Infine, si segnala che Stati Uniti, Regno Unito, Canada e l’Unione Europea ha bannato alcune banche russe (tra cui la Sberbank) dalla SWIFT, la rete ad alta sicurezza che facilita i pagamenti.

More guides on Finder

Ask an Expert

You are about to post a question on finder.com:

  • Do not enter personal information (eg. surname, phone number, bank details) as your question will be made public
  • finder.com is a financial comparison and information service, not a bank or product provider
  • We cannot provide you with personal advice or recommendations
  • Your answer might already be waiting – check previous questions below to see if yours has already been asked

Finder.com provides guides and information on a range of products and services. Because our content is not financial advice, we suggest talking with a professional before you make any decision.

By submitting your comment or question, you agree to our Privacy Policy and Terms.

Questions and responses on finder.com are not provided, paid for or otherwise endorsed by any bank or brand. These banks and brands are not responsible for ensuring that comments are answered or accurate.
Go to site