Questo articolo contiene collegamenti a prodotti o servizi di uno o più dei nostri inserzionisti o partner. Potremmo ricevere una commissione quando clicchi o effettui un acquisto utilizzando il nostro sito. Scopri di più su come guadagniamo.

Truffe Bitcoin comuni e come evitarle

La nostra guida su come riconoscere le truffe Bitcoin e stare al sicuro quando fai trading e usi criptovalute.

Il Bitcoin e le criptovalute in genere sono complicate, specialmente per i nuovi utenti, e spesso poco regolamentate: una combinazione che le rende un obiettivo ideale per chi vuole fare truffe. Tuttavia, con un pizzico di conoscenza e buon vecchio buon senso, puoi fare tanto per proteggerti dalle truffe con le criptovalute.

Disclaimer: Queste informazioni non devono essere interpretate come un’approvazione all’uso delle criptovalute o di uno specifico servizio. Non è una raccomandazione all’investimento.

10 comuni truffe Bitcoin da prendere in considerazione

Come riconoscere una truffa con le criptovalute

Non sei sicuro se un determinato sito Web di criptovalute sia o meno una truffa? Usa questa checklist per aiutarti a comprendere se è meglio starne alla larga.

Questa checklist è tutt’altro che infallibile, in quanto è probabile che un sito Web superi molti dei test appena descritti ma che sia comunque una truffa. La cosa importante da ricordare è di fare gli opportuni controlli prima di fornire qualsiasi informazione personale o finanziaria o qualsiasi sito o app.


Phishing

La prima truffa della lista potresti averla già sentita da qualche parte ed è anche largamente usata per colpire i clienti delle banche principali.

Conosciuta come “phishing”, questo tipo di truffa avviene quando ricevi una mail indesiderata che sembra provenire dalla tua banca – o, in questo caso, dal tuo exchange di criptovalute o fornitore di wallet. Questa email contiene un link che ti riconduce ad un sito che sembra quasi identico a quello dell’exchange o portafoglio che usi di solito, ma in realtà è un sito truffa.

Una volta che inserisci i tuoi dettagli di conto su questa pagina non ufficiale, i truffatori hanno tutto quello che serve loro per accedere al tuo conto reale e rubare i tuoi fondi.

Come evitare le truffe phishing:

  • Controlla sempre due volute gli indirizzi URL per assicurarti che stai visitando il sito corretto.
  • Non cliccare su siti sospetti che ti vengono inviati tramite email.
  • Non rivelare mai la tua chiave privata.

Exchange e wallet falsi

In modo del tutto simile alle truffe phishing, tieni d’occhio i falsi exchange di Bitcoin. Potrebbero, a prima vista, sembrare degli exchange affidabili, ma dietro l’apparenza sono pronti a far sparire il tuo denaro guadagnato col sudore della fronte.

Alcuni attireranno gli utenti con offerte promozionali che sembreranno troppo belle per essere vere. Altri spingeranno gli utenti a creare conti e a depositare fondi, forse con la promessa di offrire bonus a coloro i quali depositano importi più grandi. Ma, una volta che avranno il tuo denaro, queste piattaforme potrebbero addebitarti commissioni incredibilmente alte, rendere molto difficile se non impossibile il prelievo dei fondi oppure semplicemente rubare del tutto il deposito effettuato.

Altri truffatori hanno escogitato sofisticate app di falsi wallet che, una volta scaricate sullo smartphone dell’ignaro utente, possono essere usate per rubare i dettagli più importanti di un conto. Queste app sono state rese addirittura ufficiali, quindi scaricabili per esempio da Google Play, perciò è importante eseguire bene le tue ricerche prima di scaricare qualsiasi cosa sul tuo telefono.

Come evitare le truffe dei falsi exchange e wallet:
  • Usare solo exchange ben conosciuti e popolari.
  • Effettuare una ricerca approfondita su qualsiasi exchange o wallet prima di creare un conto: chi è il team dietro l’exchange o il wallet? Dove è registrata la società? Ci sono recensioni affidabili di altri utenti che confermano la sua legittimità?
  • Non lasciarti persuadere a depositare fondi o fornire qualsiasi informazione personale.
  • Non limitarti a scegliere un wallet a caso dal tuo app store – scarica solo app e software di wallet o exchange seri.

Truffe vecchia maniera

Anche se le criptovalute sono basate su nuove tecnologie, ci sono ancora tanti truffatori che usano vecchi trucchi per truffare consumatori inconsapevoli.

Il classico esempio di ciò è fingere una telefonata o una mail da qualcuno che si spaccia per l’Agenzia delle Entrate. Tenteranno di convincerti che devi dei soldi al fisco e che dovrai affrontare un’azione legale se non trasferisci una certa quantità di Bitcoin il prima possibile.

Anche la collaudata truffa del “principe nigeriano” viene usata anche per le criptovalute. Perciò, se vieni contattato all’improvviso da qualcuno che ti promette una parte di una grande somma in criptovalute se lo aiuti a trasferire fondi fuori dal suo paese, usa il buon senso e riconosci che si tratta della solita truffa.

Come evitare le truffe vecchia maniera:
  • Usa il buon senso.
  • Non fidarti di email o telefonate non richieste.

ICO fraudolente

Attratti dai prezzi astronomici che Bitcoin ha raggiunto dal suo inizio, molte persone si avventurano nel mondo delle criptovalute alla ricerca della prossima grande novità in grado di generare guadagni facili. Dopo tutto, se “il prossimo Bitcoin” dovesse arrivare davvero, entrare dal principio potrebbe consentire ai primi utenti di guadagnare una fortuna.

E se vuoi farne parte dal principio, l’opzione più semplice è quella di comprare durante una ICO. C’è un tale appetito per le nuove valute digitali che solo nella prima metà del 2018 le ICO hanno superato gli 11 miliardi di dollari. E con molti nuovi acquirenti dalle conoscenze limitate su come funziona l’industria delle criptovalute, la situazione sembra essere il classico terreno fertile e ideale per i truffatori.

Questo ha portato alla crescita di false ICO che, con un po’ di marketing mirato ed intelligente più un pizzico di clamore per la novità, possono convincere le persone di comprare una criptovaluta che nella realtà non esiste. Per esempio, un rapporto ha rilevato che il 78% delle ICO nel 2017 erano truffe. Le stesse, nel 2018, avevano superato l’80%.

Infine, se stai sognando di diventare ricco velocemente da un ICO di criptovalute, tieni presente che per ogni storia di successo di una ICO ce ne sono molte di più che sono fallimenti, anche se il progetto alla base non era una truffa.

Come evitare ICO fraudolente:
  • Effettua una ricerca approfondita su qualsiasi ICO prima di comprare. Prendi informazioni sul team che c’è dietro al progetto, i relativi documenti, lo scopo della valuta, la tecnologia che c’è dietro di essa e le specifiche sulla vendita dei token.

Ricatti

In modo del tutto simile a come i truffatori fingono di rappresentare l’ufficio delle tasse con la speranza di estorcere denaro, fingeranno anche di essere degli hacker con delle prove incriminanti contro di voi in loro possesso.

Una variazione di questa comune truffa consiste in una mail indesiderata, dove chi ti scrive sostiene di essere un hacker che ha avuto accesso al tuo computer. Diranno che ti hanno colto sul fatto facendo qualcosa di illecito, oppure che ti hanno scoperto fare qualcosa di imbarazzante con la webcam, cose che non vorresti che altre persone sappiano. Questa email minaccia di inviare queste prove a tutti i tuoi contatti sui social media a meno che non invii alcuni Bitcoin. Nella mail saranno contenute anche le istruzioni su come comprare Bitcoin e a chi inviarli.

Ovviamente, sono tutte bugie. I ricattatori non hanno alcuna prova e non succederà nulla indipendentemente dal fatto che tu effettui o meno il pagamento. Questa truffa è solo un gioco di numeri, dove gli autori sperano di inviare abbastanza mail in modo da spaventare anche solo poche persone che andranno ad inviare loro Bitcoin.

Come evitare le truffe con ricatti a tema Bitcoin
  • Effettua una ricerca online per capire se altre persone dicono di aver ricevuto la tua stessa mail.
  • Non credere ai truffatori.
  • Considera l’uso di VPN per navigare in maniera privata e anonima, per essere più tranquillo contro questo tipo di truffa.

Truffe con furto d’identità

Il furto di identità impersonando una celebrità è un tipo di truffa molto comune su grandi siti e piattaforme di social media. I truffatori fingeranno di essere un VIP e, per esempio con una diretta, annunceranno che stanno regalando criptovalute gratis, purché sia tu ad inviarne prima a loro.

I truffatori, spesso, prometteranno di inviartene il doppio. Questo tipo di truffa appare spesso su Twitter, ma non è raro trovarla anche su YouTube e Facebook, dove i truffatori impersoneranno una celebrità in un video o una diretta

Questa truffa consiste nel portare rapidamente le vittime a prendere una cattiva decisione facendole pensare che stanno perdendo una grossa opportunità. Una tipica truffa con falsa donazione specifica sempre l’importo totale di criptovalute, per esempio “Regalo 5000 Bitcoin”, e poi usa un numero enorme di bot e account falsi per far sembrare che le persone stiano veramente ricevendo denaro.

Vedendo questi movimenti di apparenti donazioni, le vittime si precipitano ad inviare denaro ai truffatori prima di poter pensare e accorgersi di cosa stanno facendo.

Su Twitter, per esempio, i profili falsi hanno spesso anche la spunta blu di utente verificato, ma questo non significa assolutamente niente. I truffatori la ottengono verificando il conto, ma poi cambiano i nomi. In modo simile, avranno spesso migliaia di like, visualizzazioni, retweet: tutto fumo negli occhi.

Nonostante ci siano alcuni modi per ottenere Bitcoin gratis, è possibile ottenere solo importi molto piccoli e richiede anche una certa abilità.

Come evitare le truffe con furto di identità

  • Considera che ogni volta che un VIP sta regalando criptovalute sui social media, è una truffa.
  • Controlla bene che l’user name di un sospetto account truffa e confrontalo con il nome del vero account del VIP.
  • Controlla l’indirizzo di criptovaluta fornito dai truffatori usando un blockchain explorer. Potrai risalire a quanto denaro stia finendo nella truffa e se stanno effettivamente mandando denaro come promesso oppure no.

Schema Ponzi o piramidali

Uno schema Ponzi è una truffa semplice ma molto efficace che attira nuovi investitori con la promessa di rendimenti insolitamente alti. Ecco come funziona: un promotore convince persone ad investire nel loro schema. Gli investitori iniziali ricevono quello che credono essere un rendimento, ma in realtà non è altro che denaro preso da chi ha pagato per entrare nello schema dopo. Credendo che lo schema paghi veramente, gli investitori andranno a mettere più soldi nello schema, incoraggiando anche altre persone a fare la stessa cosa.

Ad un certo punto, lo schema collasserà quando il promotore scappa con la cassa o diventa troppo difficile attirare nuovi investitori. Questo tipo di schemi piramidali non sono niente di nuovo e dovrebbero essere facili da individuare. Tuttavia, questo non ha impedito ad alcuni acquirenti di criptovalute di essere truffati.

Come evitare schemi Ponzi/piramidali
  • Fai attenzione a quei progetti di criptovalute che ti incoraggiano a reclutare nuovi investitori per godere di maggiori profitti.
  • Non credere mai ad uno schema che promette rendimenti che sembrano troppo belli per essere veri.

Malware

I malware sono stati da sempre un’arma nell’arsenale dei truffatori online. Ma, a causa della natura complicata e altamente tecnica delle criptovalute, gran parte della quale non è ben compresa dalla maggior parte delle persone, i malware ora rappresentano una minaccia ancora una grande.

Piuttosto che rubare i dati sensibili di conto corrente o carta di credito, un malware correlato alle criptovalute è programmato per avere accesso al tuo wallet e prosciugare il conto, frugare tra gli appunti di Windows alla ricerca degli indirizzi di criptovaluta sostituendo il tuo indirizzo legittimo con un indirizzo che appartiene ad un truffatore, o addirittura infettare il tuo computer con un miner di criptovaluta.

Come evitare le truffe con malware:
  • Aggiorna il tuo antivirus regolarmente per proteggerti dai malware.
  • Non scaricare e installare mai programmi a meno che non sei sicuro al 100% che provengano da fonti legittime e sicure.
  • Non aprire allegati sospetti.

Truffe con il mining

Bitcoin mining rig scans

Il cloud mining ti consente di estrarre criptovalute come Bitcoin senza la necessità di acquistare hardware molto costosi e necessari per il mining. Ci sono server di cloud mining legittimili che consentono agli utenti di affittare lo spazio dei servizio per estrarre monete ad una velocità prestabilita. Ci sono anche modi legittimi per investire in società impegnate nel mining di Bitcoin, con la possibilità di fare profitti.

Tuttavia, ci sono anche molte truffe legate al mining di criptovalute là fuori. Alcune promettono rendimenti astronomici e omettono una serie di commissioni nascoste, mentre altri sono dei classici schemi Ponzi, progettati esclusivamente per separarti dai tuoi soldi.

Inoltre, è importante notare che, anche se non si tratta di una vera e propria truffa, il cloud mining sarà sempre un cattivo investimento rispetto alla compravendita semplice di criptovalute, così come il leasing di qualsiasi forma di attrezzatura atta al mining. Le stranezze dell’economia del mining di Bitcoin significano che, indipendentemente da ciò che fa il prezzo del Bitcoin, sarà sempre meglio acquistare la quantità equivalente di Bitcoin invece che investire quei soldi in uno schema di mining.

Anche se non sono tecnicamente delle truffe, è un fatto matematico che tutte le attività “legittime” legate al business del cloud mining di Bitcoin e gli schemi di noleggio delle attrezzature sono indiscutibilmente cattivi investimenti.

Scopri di più su come funziona il mining di Bitcoin, e su come non funziona il cloud mining.

Come evitare le truffe del mining di criptovalute
  • Evita il cloud mining e gli schemi noleggia-un-miner in tutte le circostanze.

“Pump and dump” delle criptovalute

Le criptovalute sono spesso presentate come un sogno per lo speculatore diventa realtà grazie ad un po’ di manipolazione del mercato, il che ha portato all’ascesa di un noto schema conosciuto con il nome di “pump and dump”. Grandi gruppi di acquirenti prendono di mira una altcoin con una capitalizzazione di mercato molto piccola, acquistandola in massa in un determinato momento per far salire il suo prezzo e attirare l’attenzione dei cosiddetti FOMO (fear of missing out, letteralmente paura di perdere un’occasione d’oro). Sfruttando il significativo aumento dei prezzi, venderanno agli ignari compratori che resteranno col cerino in mano.

Questo genere di cose è illegale nei mercati tradizionali, ma è un evento comune nel mondo non proprio regolamentato delle criptovalute. Effettivamente, ci sono diversi gruppi e forum online dedicati a questa pratica, perciò è importante essere informati e sapere come evitare queste truffe.

Come evitare la truffa del pump and dump:

  • Diffida delle criptovalute a bassa capitalizzazione di mercato che normalmente hanno bassi volumi di trading ma che, improvvisamente, subiscono un forte aumento dei prezzi.
  • Tieni d’occhio le fake news sui social media che sponsorizzano monete particolari.
  • Ricerca attentamente le informazioni di qualsiasi criptovaluta prima di comprare.

Cosa fare se hai riconosciuto una truffa o ne diventi vittima

Se hai inviato denaro all’estero in quanto vittima di una truffa, è importante sapere che la possibilità di recuperare i soldi è sfortunatamente molto bassa. Questo vale per tutte le truffe internazionali, ma in particolar modo per le criptovalute.

Tuttavia, è giusto denunciare alla polizia per evitare che altre persone cadano nella stessa truffa.

Se hai riconosciuta una truffa o ne sei vittima, devi denunciare alla Polizia Postale.

Inoltre, puoi denunciare le truffe che vedi sui social media usando il tasto “Segnala” presente sulla maggior parte delle piattaforme.

Alcuni consigli per aiutarti a non correre rischi

Ci sono molti altri semplici consigli che è preferibile seguire per proteggerti dalle frodi, come ad esempio:


Disclaimer: Le criptovalute sono speculative, complesse e comportano rischi significativi, poiché sono altamente volatili e sensibili alle attività secondarie. Le prestazioni sono imprevedibili e le prestazioni passate non garantiscono prestazioni future. Considera le tue esigenze e chiedi consiglio autonomamente prima di affidarti a queste informazioni. Prima di prendere qualsiasi decisione, è inoltre necessario verificare la natura di qualsiasi prodotto o servizio (compreso il suo status giuridico e i pertinenti requisiti normativi) e consultare i siti web delle autorità di regolamentazione pertinenti. Finder, o l’autore, può avere partecipazioni nelle criptovalute discusse.

More guides on Finder

Ask an Expert

You are about to post a question on finder.com:

  • Do not enter personal information (eg. surname, phone number, bank details) as your question will be made public
  • finder.com is a financial comparison and information service, not a bank or product provider
  • We cannot provide you with personal advice or recommendations
  • Your answer might already be waiting – check previous questions below to see if yours has already been asked

Finder.com provides guides and information on a range of products and services. Because our content is not financial advice, we suggest talking with a professional before you make any decision.

By submitting your comment or question, you agree to our Privacy Policy and Terms.

Questions and responses on finder.com are not provided, paid for or otherwise endorsed by any bank or brand. These banks and brands are not responsible for ensuring that comments are answered or accurate.
Go to site